“… aveva gli occhi color del cielo e i capelli chiari coi riflessi azzurrini …”

Quasi tutti hanno sentito parlare, almeno una volta, della storia di Guendalina , soprannominata  ” Azzurrina”.

Nata intorno al 1370 era la  figlia di Ugolinuccio o Uguccione di Montebello, feudatario di Montebello di Torriana.  La sfortuna di Guendalina è stata quella di nascere albina, nel pensiero Medievale l’albinismo è sempre stato associato al demonio.

la madre cerco’ diverse volte di tingerle i capelli , ma il colore scivolava donando alle ciocche dei riflessi azzurri da questo fatto le fu dato il soprannome di Azzurrina.

Il padre per proteggerla  dai pregiudizi della gente  non la faceva mai uscire dal castello ed era sempre sorvegliata da due guardie.la leggenda racconta che Azzurrina, giocasse nel castello con una palla. Secondo quanto raccontato dalle guardie la bambina avrebbe inseguito la palla scivolata  dalle scale nei sotterranei. Avendo sentito un urlo, le guardie sarebbero accorse nel locale entrando dall’unico ingresso, ma non avrebbero trovato traccia né della bambina né della palla, Azzurrina non è mai stata più ritrovata.

La leggenda vuole che il fantasma della bambina sia ancora presente nel castello.

per info:

http://www.castellodimontebello.com/index.php?home

  foto web

          fonte. Wikipedia